Le terapie contro il dolore ci sono, quindi fa bene a pretenderle. Cerotti Anti-infiammatori Migliori: Quali Scegliere? E’ stata anche ribattezzata come “Aspirina naturale” per via delle sue naturali proprietà analgesiche e antipiretiche dovute alla presenza di salicilato di metile. Gli antidolorifici, chiamati anche farmaci antalgici o analgesici, sono i rimedi di pronto intervento tipicamente presi per alleviare il dolore, senza tuttavia risolvere le cause che lo hanno cagionato. In caso di dolore forte e insopportabile, consultare il medico. Bisogna sempre, e dico sempre, confrontarsi con il proprio medico di fiducia (o, in seconda battuta, con il farmacista) prima di prendere iniziative terapeutiche. Il mal di testa può avere molte cause diverse. Gli analgesici omeopatici da assumere di volta in volta variano a seconda dei sintomi accusati. Le ferite devono necessariamente guarire cicatrizzando lentamente, il che può richiedere 40 - 60 giorni di tempo. Anzi rincaro la dose e sottolineo l’importanza di diffidare anche dei rimedi naturali promossi come innocui ed efficaci per curare un ventaglio di patologie illogicamente vasto. Se sì, esso è l unione di due principi attivi: il paracetamolo e il chlorzoxazone. Post-operatorio tonsillectomia 19 aprile 2007 alle ... da due giorni ho smesso di prendere l'antidolorifico ma il male a deglutire è rimasto ed è anche abbastanza forte...qualcuno che ha fatto la stessa operazione pu dirmi dopo quanto tempo più o meno scompare il dolore? Salicilati (principio attivo: acido acetilsalicilico – esempio di preparazioni medicamentali: Aspirina – Vivin C – Aspegic); 2. No, i farmaci oppiacei non sono tutti uguali. antidolorifico per cani post operatorio. Adoperavo anche il cerotto  durogesis, qui non ci  sono nemmeno quelli,  cosa   potrebbe sostituire questo farmaco ,  il dosaggio era di 75mg. E’ efficace contro il mal di schiena e il mal di testa. Non-acidi (principio attivo: benzidamina – esempio di preparazioni medicamentali: Tantum Verde); 6. E’ opportuno consultare il medico prima di assumerle, facendosi indicare il dosaggio appropriato. Olio d’oliva. Questi “grassi buoni” aiutano a lenire le infiammazioni. Borsa del ghiaccio e batuffolo di cotone. Per quanto riguarda il cerotto Durogesic, invece, il principio attivo che le creava sollievo era il fentanil, potente antidolorifico appartenente alla classe degli analgesici narcotici: LINK. L’arnica allevia i dolori post operatori, ad esempio dopo una tonsillectomia, secondo i ricercatori britannici. Fentanyl/fluanisone; Per quanto riguarda le donne in gravidanza degli studi suggeriscono che gli antidolorifici oppioidi potrebbero determinare un sensibile aumento del rischio di difetti del tubo neurale, specie a carico del cervello e della colonna vertebrale (spina bifida), difetti cardiaci congeniti, gastroschisi e NAS – sindrome da astinenza neonatale (tremori, irritabilità, starnuti ripetuti, occasionali convulsioni, febbre, diarrea e vomito, insonnia). I benefici si iniziano a sentire dopo circa 30 minuti dall’assunzione degli antidolorifici. Cliccate sul nome dell’antidolorifico per scoprire quanto sia possibile prenderne e quanto a lungo. I farmaci oppioidi sono controindicati in età pediatrica, soprattutto se il bambino è molto piccolo. Altri aiuti contro i dolori articolari sono: una miscela di avocado e olio di soia; artiglio del gatto; olio di pesce; acido gamma-linolenico (GLA), e zenzero. Ho premesso questo perchè avevo delle curisità: In questo modo sarà più facile evitare una dipendenza. Sciogliere un cucchiaino di bicarbonato di sodio in un bicchiere d’acqua. [Controindicazioni] In caso di sensibilità gastrica ridurre le dosi. Tuttavia, grazie alle tecniche operative recenti, associate alle tecniche d’anestesia locale, questa chirurgia non è più così dolorosa come prima.. Il dolore post intervento del piede : Circa il 50% dei pazienti … Camomilla. In caso di artrite è necessario seguire i trattamenti prescritti dal medico. E’ possibile assumerla come integratore (mezza tazza da caffè, 2 volte al giorno) oppure usarla in gel come detergente per le zone intime. L’omeopatia negli ultimi anni è stata definita “stregoneria” o semplicemente effetto placebo dai medici occidentali. Esiste anche in pillole, la dose consigliata è 120 -240 mg al giorno. No. I più indicati sono gli antinfiammatori, che contribuiranno ovviamente ad attenuare il processo infiammatorio che potrebbe coinvolgere i tuoi tessuti in seguito all’intervento. Il farmaco che prendeva, il tachidol, è formulato usando due principi attivi: il paracetamolo (quello che trova dentro la tachipirina) e la codeina (un oppioide). A livello d’attività e quindi di efficacia non è possibile dire quale sia il farmaco migliore: le differenze sono davvero piccole. Purtroppo l’herpes zoster può causare dolore, anche intenso, a causa del fatto che il virus coinvolga  il sistema nocicettivo (parlo sia del sistema nervoso centrale che periferico). Valori tratti dalla letteratura internazionale Ecco un file pdf che approfondisce l’argomento: Linee guida dell’OMS sul trattamento farmacologico del dolore persistente nei bambini con patologie croniche gravi. Sì, i bambini possono prendere il paracetamolo, ma raccomando la vigile supervisione del pediatra. Opinioni e Recensioni, Otalgan® Gocce Auricolari: Indicazioni, Modo d’uso e Prezzo, Voltadol® Cerotti: Indicazioni, Posologia e Prezzo. Inoltre il farmaco non deve essere assunto con continuità. Differenze . Come abbiamo già accennato nella breve introduzione del nostro articolo, parlare di un farmaco antidolorifico più forte di altri, è sbagliato. Oxycontin è un antidolorifico narcotico-tempo liberato che contiene oppiacei ossicodone, che deriva dalla morfina e tebaina. Antidolorifici di seconda linea: Oppiacei o oppioidi, farmaco preferito dal dottor House per alleviare il dolore alla gamba che lo affligge, Linee guida dell’OMS sul trattamento farmacologico del dolore persistente nei bambini con patologie croniche gravi, Opuscolo sul dolore persistente nei bambini. Non si è ancora scoperto come faccia ad alleviare il dolore, ma riduce l’infiammazione e può aumentare la produzione di serotonina e dopamina nel cervello. Io non ricordo quasi nulla dei due giorni post operatori in terapia intensiva. Parlare di antidolorifici forti è sbagliato in quanto ogni principio attivo è stato concepito e viene utilizzato per delle situazioni specifiche. Secondo alcuni studi, la resina di questo albero allevia il dolore articolare. Una volta intiepidito fare dei gargarismi per sciacquare bocca e gola. In aggiunta si possono provare i seguenti rimedi sotto forma di integratori naturali: S-adenosil metionina. Le classi di antidolorifici di cui ci occuperemo nel presente articolo sono le seguenti: Partiamo dalla prima classe di medicinali che abbiamo citato, i FANS. Includono paracetamolo, ibuprofene, etc. Passaggi . Tutte le persone coinvolte nello studio non avevano ottenuto benefici dal trattamento convenzionale con i FANS. Controllate con meticolosità che gli integratori assunti siano adatti al vostro tipo di dolore. Chi è la Dr.ssa Maria Sofia Rosati? Infatti, seppur dotati di proprietà farmacodinamiche simili, possono presentare una diversa farmacocinetica. Rispondi. Una delle principali differenze tra Oxycontin e Darvocet è la forza dei farmaci. Durante il terzo trimestre tutti gli inibitori delle prostaglandinasintetasi possono esporre il feto ad una tossicità cardiopolmonare (ipertensione polmonare per la chiusura prematura del dotto arterioso) e renale (insufficienza renale fetale che porta all’oligoidramnios); Per quanto riguarda l’allattamento gli antidolorifici FANS come ibuprofene e diclofenac sono considerati compatibili, perchè solo meno dell’1% passa nel latte materno. Alcuni oppioidi sono comunemente usati per alleviare il dolore post-operatorio. Mi riferisco ad analgesici non oppiacei; oppiacei; antidepressivi triciclici; anticonvulsivanti. Pilosella. Fare cadere alcune gocce nell’orecchio che duole e risciacquare. Negli altri casi si suggerisce la Belladonna, pianta a fiore che , come il pomodoro e la patata, appartiene alla famiglia delle Solanaceae; •» Nevralgia del trigemino: Agaricus muscarius, è un rimedio omeopatico ottenuto da un fungo velenoso il cui nome scientifico è Amanita muscaria, ma è anche conosciuto come ovolo malefico o ovolaccio. Ormai sempre più anche in ambulatorio si sente di persone che accedono ad Internet per trovare informazioni più o meno attendibili e si nota che alcuni si confrontano con il Medico Curante altri purtroppo prendono iniziative autonome e magari questi comportamenti possono determinare disturbi a breve o a lungo periodo come osservato dai colleghi Tossicologi o in emergenza dai colleghi del Pronto Soccorso. Si tratta di medicinali che, come si può intuire dal nome, uniscono alla loro azione antidolorifica anche quella antipiretica. Discorso analogo a quello dell’aglio. IL TRATTAMENTO FARMACOLOGICO DEL DOLORE POST-OPERATORIO CONSIDERAZIONI GENERALI Le linee guida generali da seguire durante un trattamento farmacologico del dolore sono: •Il dolore non deve mai raggiungere intensità elevata •Bisogna utilizzare intervalli di somministrazione brevi o tecniche di infusione continua In molti temono la sindrome di Reye nei lattanti. In questo paragrafo vendono elencati alcuni rimedi naturali omeopatici per alleviare il dolore. In alternativa fare dei gargarismi due volte al giorno diluendo una o due gocce di olio essenziale di eucalipto in un bicchiere di acqua tiepida. Utente. Procurarsi un flacone di estratto naturale di vaniglia liquido e applicare delle gocce direttamente sul dente che fa male. Egli affermò: “E’ stato come un miracolo. I rimedi omeopatici, consentitemi di non chiamarli farmaci, si possono trovare in molte farmacie attrezzate di reparto omeopatico. Molti di loro, inoltre, si possono trovare anche in erboristeria. Darvocet è un antidolorifico narcotico composto propossifene e paracetamolo. Il partenio contiene dei principi attivi chiamati lattoni sesquiterpene, il più importante dei quali è il parthenolide. Generalmente una volta che ci si ammala, difficilmente si avrà una seconda ricaduta. antidolorifici che combinano un principio attivo oppioide ad uno anti-oppiaceo. Per quanto concerne l’allattamento, invece, il farmaco passa da mamma al bambino attraverso il latte in quantità clinicamente irrilevanti. Fiori e Foglie vanno lasciati a bollire per dieci minuti ed in seguito filtrati. forte nella enteroplegia post-operativa e nelladdome meteorico post-operatorio, anche nella profilassi successiva alloperazione. Résultats : Le test de Pearson a montré une corrélation forte r =0,86. Preparare un infuso da bere due/tre volte al giorno. ... Spero di riuscire a farmi dare alla visita di controllo un antidolorifico più forte: la morfina se è il farmaco antidolorifico per eccellenza, ė quello che ci vuole per me. Un tenace sostenitore del metilsulfonilmetano è stato il defunto attore James Coburn, che ha sofferto di artrite reumatoide paralizzante per anni fino a quando ha iniziato ad assumere il prodotto. Il Qigong è un termine generico per indicare esercizi tradizionali cinesi o tecniche che coordinano il corpo, la postura, la mente e la respirazione per migliorare il flusso di energia, o qi. Né i ricercatori né i partecipanti allo studio sapevano quale gruppo stesse ricevendo il partenio. Il paracetamolo è stato inserito in classe B per quanto riguarda l’uso di farmaci in gravidanza. Questa composizione sembra avere effetti benefici inaspettati, dato che la forma molecolare D sembra influenzare alcune sostanze chimiche nel cervello che si collegano alla sensazione di dolore. Vi ho scoperto x caso in internet xchè cercavo un farmaco  che  fosse equivalente al tachidol. Aggiungere un pizzico di sale ed avvolgere il tutto in un fazzoletto da posizionare vicino all’orecchio. L’olio di pesce digerito si scompone in sostanze chimiche, simili agli ormoni chiamate prostaglandine, che riducono l’infiammazione. Tali tempistiche variano a seconda del soggetto, della frequenza con cui si assumono antidolorifici e anche dalla gravità del dolore. Rispettate sempre le indicazioni d’uso e, in caso di dubbi, rivolgetevi al vostro medico di fiducia. Prendere uno spicchio d’aglio e tritarlo. Dell’uva ursina vengono utilizzate le foglie, il cui periodo balsamico di raccolta coincide con il mese di agosto. Proprio quest’ultimo è un rilassante muscolare usato solitamente per combattere i dolori e i problemi causati da tensioni muscolari: Link. In alternativa si può usare la malva essiccata per realizzare un infuso: lasciare riposare per 10 minuti in acqua bollente due cucchiaini di malva e poi filtrare. In parole più semplici, gli analgesici antipiretici servono per abbassare la temperatura del corpo, soprattutto nel caso di febbre, ma non hanno alcuna funzione antinfiammatoria. Può anche essere assunta sotto forma di pillole fino a 1-2 grammi al giorno. Potete conoscerlo meglio o contattarlo consultando questa pagina. In uno studio su 70 volontari pubblicato nel Nutrition Journal, i consumatori di Aquamin hanno trovato sollievo dal dolore da artrite del 20% in un mese. Per circa uno su cinque di noi, il dolore è una condizione cronica che può portare con sé problemi di insonnia, abbassamento delle difese immunitarie, depressione e ansia. Si può anche provare con una borsa di acqua calda o un impacco di ghiaccio. Estratto di lobelia. Morfina/naltrexone: non disponibile in commercio un farmaco in cui il naltrexone ha effetto clinico; Non ci sono evidenze scientifiche che i farmaci omeopatici funzionino. Ho cercato il portoghese tensiflex ed ho trovato questo: http://www.bago.com.ec/productos/osteoarticular/tensiflex/. si usa per affezioni dell’apparato muscolo-scheletrico, mal di testa, mal di denti, febbre, dolori mestruali, gotta, dolore post-operatorio. Consultare il pediatra riguardo i farmaci e i dosaggi più adatti al bambino. Nel caso di interventi come il tunnel carpale è importante tener conto di un decorso post-operatorio di qualche mese. Partenio e farfaraccio. Servono all’incirca due cucchiaini di salvia per tazza. Di. Alcune ricerche effettuate dalla University of Maryland School of Nursing e la University of California hanno dimostrato che SAM-e ha la stessa efficacia dei FANS antidolorifici per alleviare i dolori dell’artrite. Brufen 400 mg ­ Brufen Forte 600 mg ­ Brufen Retard 800 mg: AbbVie Deutschland GmbH & Co. KG Knollstrasse 67061 Ludwigshafen Duitsland Famar SA (productievestiging: Anthoussa), 63 Ag. L’Aspirina e altri farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), come l’ibuprofene, sembrano agire inibendo un enzima necessario per produrre le sostanze chimiche infiammatorie. Perché parlare di antidolorifici più forti è sbagliato? In omeopatia si usa la pianta essiccata; •» Mal di gola: Gelsemium sempervirens, è una pianta rampicante tipica del Nord America, conosciuto anche come gelsomino della Carolina o gelsomino giallo o stellato. Secondo alcuni ricercatori australiani, l’omeopatia non sarebbe più efficace di un semplice placebo. Calma l’infiammazione, afferma Eva Selhub, medico presso il Massachusetts General Hospital e autore di Your Health Destiny. } Si possono preparare tisane da sposare ad altri rimedi naturali come gli estratti di mirtillo rosso. Buongiorno Dr.ssa Dante e complimenti per la trattazione esauriente ed è un giudizio tecnico come laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Igiene e medicina Preventiva. Preparare una tisana (va bene sia la cannella in polvere che quella sotto forma di stecca, che eventualmente va grattugiata). Vediamo quindi per prima cosa che cosa aspettarsi quando l’intervento viene condotto in maniera tradizionale, secondo le tecniche diPhillips o di Milligan-Morgan, che prevedono l’asportazione di una certa parte di tessuto a livello anale.Quando si opera con queste tecniche, si asporta il tessuto emorroidario patologico, lasciando ampi ponti mucosi tra una ferita e l’altra. ); L'idrocodone è un antidolorifico narcotico. Al risveglio si avrà una medicazione posizionata in regione perineale, all’interno del canale anale potrà esser stato posizionato, al termine dell’intervento chirurgico, un tampone emostatico che sarà o espulso spontaneamente o si riassorbirà nel giro di qualche ora. No, invece, all’aspirina: il latte materno potrebbe contenerne anche un buon 10% e questo metterebbe a rischio la salute del bambino. Corbezzolo. Search for: Bellezza e salute; 29.06.2018 no Comments. Così come accade per la maggior parte dei farmaci, anche nel caso dei FANS possono subentrare degli effetti collaterali. Prima dell’intervento chirurgico; Dopo l’intervento chirurgico; Convenzioni; Blog; Contatti; La colica biliare . Nello specifico le donne incinta devono prestare particolare attenzione all’uso di antidolorifici FANS: 1. In questo paragrafo citerò le voci di alcuni professionisti del benessere a proposito di analgesici e antinfiammatori naturali utili come rimedi per curare il dolore. Ma avete mai pensato agli effetti collaterali che questi antidolorifici hanno sull’organismo? Si trova in concentrazioni elevate nei tessuti cerebrali e viene sintetizzata a partire da componenti lipidici delle membrane cellulari. Come ultima cosa, ma non ultima per ordine di importanza, i farmaci analgesici oppioidi possono causare dipendenza e, per questo motivo, devi seguire al dettaglio tutte le indicazioni del medico, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e la posologia. Essi infatti possono aumentare la possibilità di un’ostruzione in quanto provocano una maggiore adesione di piastrine allo stent che viene inserito. I benefici della bromelina non finiscono qui, infatti gli studi hanno anche scoperto che la bromelina riduce dolore, lividi e gonfiore dovuti a procedure chirurgiche (episiotomia) nelle donne in travaglio. Per la sua natura particolarmente invasiva, questo intervento chirurgico provoca un forte dolore post-operatorio, pertanto è molto importante imparare a gestirlo. Quasi il 99% del sangue del corpo passa attraverso i reni. Tenete a mente questi semplici rimedi prima di mandare giù la prossima pillola. Disclaimer: questo sito NON DEVE sostituire il rapporto medico-paziente. Utilizzare a mò di collutorio, versandone 20 gocce in un bicchiere di acqua. La medicina del dolore (o algologia o terapia antalgica o terapia del dolore) affonda le radici nella notte dei tempi (già nel IV millennio A.C si scriveva del mal di testa), visto e considerato che il dolore ha sempre reso l’uomo “meno capace” sia dal punto di vista fisico che emotivo (non di rado la condizione di dolore cronico porta alla depressione). Il pròpoli (o la pròpoli o meno frequentemente pròpolis) è una sostanza resinosa raccolta dalle api dall’odore aromatico. Si dicono oppioidi forti tutti quei farmaci con capacità analgesica superiore a quella della morfina (oppioide di riferimento). Derivati fenamati (ad oggi molti sono stati revocati dal mercato); 5. Lasciare bollire per circa dieci minuti. A che cosa servono? Dovendo darle dei tempi a casaccio, direi 2-3 settimane. La palmitoiletanolamide (PEA), l’ammide dell’acido palmitico con l’etanolammina, è un principio attivo presente in molti degli alimenti di cui ci nutriamo tutti i giorni, come uova, arachidi, piselli, pomodori, soia, etc, ed è prodotta anche da molte cellule del nostro organismo. Se iniettato solitamente lo si prende per 2-3 giorni. Filtrare e lasciare freddare. Qualunque sia il motivo per cui si assumono antidolorifici, ecco alcune cose importanti da sapere: ○» Non assumere l’antidolorifico a stomaco vuoto: La maggior parte degli antidolorifici, soprattutto i FANS, spesso causano ulcere e problemi gastrici. Comunque penso che la fisioterapia e una rieducazione posturale la possano aiutare. Il dolore è qualcosa di cui tutti faremmo volentieri a meno, ma che tutti sperimentiamo almeno una volta nella vita sotto forma di mal di testa, mal di schiena, mal di denti, dolori mestruali, cistite, dolori muscolari o infiammazione delle articolazioni. Probiotici. Io sono affetto di cedimenti multipli vertebrali, quando abitavo in italia non avevo problemi  xchè ero in terapia del dolore. In media sono necessari da 15 a 30 minuti prima che un antidolorifico faccia effetto. 4994. Questo integratore a base di alga rossa è ricco di calcio e magnesio. Il magnesio si può ottenere da vari alimenti o si può assumere sotto forma di integratore. In caso di mal di schiena si può applicare una crema a base di estratto di sinfito. Nel sistema nervoso centrale ci sono tre principali tipi di recettori oppioidi [μ (mu), κ (kappa) e δ (delta)], a loro volta suddivisibili in altri sottotipi di recettori. In alternativa si potrebbe usare l’olio essenziale di chiodi di garofano: andrebbe applicato direttamente sul dente che fa male. In Blog. L’Artiglio del diavolo (Harpagophytum procumbens) è un’altra erba utile per alleviare il dolore associato all’artrite e secondo uno studio francese si è dimostrato più efficace e più sicuro rispetto ad un comune farmaco anti-artrite, la diacereina. Saluti Tutta la pianta emana un odore gradevole, ma è molto velenosa. )); 7. Quanto tempo ci vuole prima che il dolore passi? La capsaicina, il principio attivo del peperoncino, anestetizza temporaneamente i recettori nervosi del dolore; il dolore viene attenuato in 3 – 5 settimane. Non è ancora del tutto chiaro il meccanismo che porta all’attenuazione del dolore, si pensa però che questa sostanza provochi un’inibizione degli enzimi ciclo ossigenasi, capace di attivare vie che producono effetti analgesici Esso è utile se si soffre di mal di testa. Ora grazie della sua cortese disponibilità,  se con cortesia volesse rispondermi, le sarei grato. In alternativa il succo d’aglio può essere utilizzato come gocce per le orecchie. TERAPIA IN FIALE STAPHYSAGRIA Scal. E poi ci sarebbe anche il rischio collegato al polimorfismo genetico dell’isoenzima CYP2D6 che potrebbe modificare il metabolismo della codeina con istantaneo decesso in bambini allattati al seno da donne trattate con questo farmaco. Essa può anche provocare mal di testa quando gli effetti svaniscono. Altro rimedio omeopatico suggerito in casi di dolori alla schiena è la Strychnos nux-vomica, è un grande albero cespuglioso della famiglia delle loganiacee originaria dell’India e sud-est asiatico. Un abbraccio caloroso, Hai dolore e l’ibuprofene non ti fa più effetto? Mauro Cucci? → Provare con lo stretching: Talvolta il dolore può essere causato da rigidità nei tessuti molli e nei muscoli. Si assume in compresse, la dose giornaliera è 600- 1200 mg. Glucosamina / condroitina. Secondo l’ipotesi più accreditata sul meccanismo d’azione del Paracetamolo, questo farmaco va ad inibire la COX-3 che, come abbiamo detto, è una delle isoforme dell’enzima ciclossigenasi e, proprio in questo modo, svolge la sua funzione antidolorifica insieme a quella antipiretica. Sabato 17 Marzo 2018 ; EV ; Per i bambini che sono stati sottoposti a intervento chirurgico, il personale medico dovrebbe incoraggiare i genitori a usare ibuprofene (insieme al paracetamolo) come trattamento di prima linea per il dolore postoperatorio. Le informazioni contenute su Salutarmente.it sono pubblicate a scopo esclusivamente informativo: non possono sostituirsi o integrare la diagnosi svolta dal medico. Si dicono oppioidi deboli, invece, tutti quei farmaci con una capacità do alleviare il dolore inferiore alla morfina. prendo 20 gocce al mattino e 20 alla sera. ^ Cure omeopatiche, il bimbo muore. E se non riuscissi a trovare gli integratori o volessi risparmiare? E’ anche un agente anti-infiammatorio e può essere utilizzato sotto forma di crema per trattare distorsioni e lesioni muscolari. Fu immediatamente considerato la ‘Bibbia’ della diagnosi e della terapia del dolore. Infine, ricorda che parlare di un tipo di antidolorifico più forte di un altro è errato in quanto la loro efficacia dipende dal principio attivo specifico per il trattamento della nostra condizione. FANS sta per “farmaci anti-infiammatori non steroidei” e racchiude al suo interno quei principi attivi con effetto antinfiammatorio, analgesico ed antipiretico che, differenziandosi dai vecchi antinfiammatori steroidei (come il cortisone), presero l’appellativo di “non steroidei”.